LiStarFish - VETERINARIA / AGROALIMENTARE E VEGETALE - Prodotti per la ricerca medica

Categorie
Video
Focus On
Social Network
ELISA e PCR per campioni di siero e latte
Mycoplasma bovis, Fasciola hepatica, Neospora caninum, Coxiella burnetii e Vitamina D.
 cow_e_1.jpg
     

  MYCOPLASMA BOVIS

Mycoplasma bovis è associato a molte malattie del bestiame, tra cui l'artrite, la polmonite nei vitelli, mastite, e le infezioni genitali. Le polmoniti infettive che colpiscono i vitelli allevati intensivamente sono responsabili di perdite economiche considerevoli dovute alla mortalità, ai costi di trattamento e ai ritardi di  crescita che ne derivano. Queste infezioni respiratorie spesso comportano molteplici fattori e sono causate da interazioni
tra virus, micoplasmi e batteri.

 calf.jpg

 

 

Mono Well (BIO-K302) in size da 2 o 5 micropiastre da 96 pozzetti -  Kit Quantitativo

Depliant BIO-K302

                                                                                                  

Double Well (BIO-K260) in size da 2 o 5 micropiastre da 96 pozzetti - Kit Semi-Quantitativo (Cut-off)- Seroconversion Detection

Depliant BIO-K260

 bio_k_2601.jpg  
ELISA Trivalent Respiratory Kit (BRSV, PI3, Mycoplasma Bovis) BIO-K243

Depliant BIO-K243

 

 

Pulmotest Mycoplasma Bovis BIO-K341

Depliant BIO-K341

 dna.jpg    TEST PCR (Polymerase Chain Reaction)

 

 Mycoplasma spp. 48 Test (INT-IP21425)

     

 FASCIOLA HEPATICA

Pur passando spesso inosservata dal punto di vista clinico,F. hepatica determina danni produttivi non trascurabili: si stima  che un’infestazione media di 30-50 fasciole produca perdite di produzione lattea intorno al 10%, un allungamento del periodo parto-concepimento medio di 13 giorni  per gravidanza. (da L'Informatore Agrario)

 fasciola_hepatica.gif  

Kit per la diagnosi serologica (BIO-K211/2 e BIO-K211/5) con confezioni da 2 o 5 piastre

 

Kit per la diagnosi antigenica BIO-K201/2
     

 NEOSPORA CANINUM

Neospora caninum è un protozoo originariamente descritto come  parassita nei cani, in cui provoca miosite e l'encefalite; è ora riconosciuto come una delle principali cause di aborto spontaneo nei bovini.

 neospora.jpg  

Un recente articolo pubblicato su ELSEVIER mette in evidenza che il Kit BIO-K192 per la Neospora caninum fornisce gli stessi risultati sia se applicato su siero che su latte:
       
"Anti-Neospora caninum antibodies in milk in relation to production losses in dairy cattle"
 Marta González-Warleta, José Antonio Castro-Hermida, Carmen Carro-Corral, Mercedes Mezo
 Preventive Veterinary Medicine 101 (2011) 58­ 64

FLYER BIO-K192

PROTOCOLLO

Disponibile anche:

BIO-K218

 

 

 COXIELLA BURNETII

La Febbre Q colpisce gli esseri umani, bovini, pecore e capre in particolare. L'agente eziologico, Coxiella burnetii, è un batterio intracellulare gram negativo che si moltiplica in fagolisosomi macrofagi. Coxiella burnetii può verificarsi in due forme antigeniche: una  Fase I patogena che è isolata da persone infette o animali e una fase  II che si ottiene in ovo o in vitro. Le due forme di infezione - acuta e cronica - hanno differenti profili sierologici. Durante la fase acuta della malattia, i titoli di anticorpi IgG  contro gli antigeni di fase II sono elevati, mentre durante la fase cronica della malattia i titoli degli anticorpi IgG contro gli antigeni di  fase I e fase II  sono elevati. In mucche,  pecore e capre la patologia è associata con aborti e problemi riproduttivi, quali nascite premature, feti morti o indeboliti, e infertilità. Tuttavia, le risposte sierologiche e l'isolamento del batterio in una data specie non sono necessariamente correlati con la manifestazione clinica della malattia.

 coxiella_burnetii.jpeg  
 BIO-K298
     
 VITAMINA D NEL LATTE
Kit per la determinazione quantitativa della Vitamina D nel latte.
     

Product Details

2 hour ELISA for the accurate measurement of Vitamin D in dairy and food products


Fast Assay Time
- 2 hour assay (vs. HPLC which requires 2+ days)
- Permits real time adjustments of over- or under-fortified dairy (ie. milk) and food products before shipped
- Respond quickly to malfunction of equipment used to add vitamins

70% Cost Savings Over HPLC

High Sensitivity, Accuracy, and Reproducibility
- Limit of Detection as low as 0.32 IU/ml
- Recoveries range from 80% - 110%
- Consistent results with CV of 11.2%

Environmentally Friendly
- 99% less waste than HPLC

  

 

Dairy milk is fortified with vitamins A & D3, as milk has become the major source of these vitamins for human beings.
Regulatory agencies have set standards specifying the amount of
vitamins A and D3 to be added to milk products. The methodology has been designed to extract the vitamins from milk fat, and to directly quantify the amount of vitamins in an ELISA based assay. Other methods that can detect vitamins in dairy milk are time consuming and require specialised laboratory equipment and The VitaKit DTM provides materials for the quantitative measurement of vitamin-D3 in dairy products. This assay is intended for in vitro quantification only.

CYC-72051 PROTOCOLLO


   
 

Elenco completo Kit ELISA Bovini

Elenco completo Kit PCR Bovini

   
     
Per ulteriori informazioni CONTATTACI
   
     
     
design & hosting by Playground Web Agency Milano
0.09 seconds to elaborate this page.